Per il tuo giorno speciale

image

Il matrimonio è l’ufficializzazione da parte della coppia di sposi del proprio amore e del proprio impegno, e durante la celebrazione delle nozze gli sposi sanciscono questo annuncio al mondo.
Lo Stato italiano, in base all’art. 34 del Concordato dell’11 Febbraio 1929 con la Santa Sede, permette la convivenza di tre tipi di rito:

• Il rito del matrimonio civile celebrato da un Ufficiale di Stato Civile.
• Il rito del matrimonio cattolico, celebrato da un sacerdote che si occuperà anche di trascrivere l’atto nel registro di stato civile e che avrà quindi un duplice valore, sia di sacramento che di atto civile.
• Il rito religioso non cattolico.

Vi sono poi, anche delle alternative a questi tipi di riti: una tra queste è il cosiddetto rito del “Matrimonio misto”, cioè il matrimonio contratto da una parte cattolica con una parte non cattolica, sia battezzata che non battezzata, normato nel 1970 dal Papa Paolo VI. Tale celebrazione avviene comunque in una Chiesa con un rito ufficiato da un sacerdote.

IL RITO CIVILE

image
Grazie alla fantasia degli esperti del wedding e alle idee d’oltreoceano la cerimonia di matrimonio civile sta raccogliendo un successo crescente e le possibilità per una favolosa e romantica cerimonia sono tantissime, basta un po’ di fantasia!
La cerimonia di per sé è molto semplice e breve ma si possono integrare delle letture (di brani originali oppure di scrittori famosi sull’amore o sul matrimonio), dei ringraziamenti da parte dei testimoni o discorsi da parte dei familiari ed eventuale musica. Tutto ciò va ovviamente concordato prima con il funzionario che eseguirà il matrimonio. Inoltre per la cerimonia civile non vi sono regole ferree, né per quanto riguarda il colore dell’abito della sposa e dello sposo, né per quanto riguarda le decorazioni.
Le location per il matrimonio civile possono essere tante e diverse, oltre alla sala comunale.

– Perfetta in estate o in primavera, a seconda della regione in cui abitate, la spiaggia sul fare della sera è decisamente romantica. Se decidete per questa opzione puntate sui decori floreali che potranno rendere il luogo ancora più suggestivo.
image
– Il bosco va bene per tutte le stagioni, ma noi preferiamo l’autunno per poter trarre il massimo vantaggio dagli strepitosi colori di cui si riveste la natura. Il granata, il marroncino, la terra di Siena, il senape, il verde cupo: queste le tinte in cui voi e i vostri invitati vi troverete avvolti. Adattate anche la vostra “paletta colori” a quella generosamente offerta dalla natura: un matrimonio da fiaba in un luogo d’incanto.
image
– Sono molte le strutture panoramiche che dispongono di una fantastica terrazza che si apre su un golfo, su uno scorcio di spiaggia o su una scogliera. Anche in questo caso, dovrete optare per una stagione calda o almeno tiepida, così potrete approfittare del bel quadro di fondo per tutta la durata della cerimonia e del ricevimento.
image
– In tutt’Italia, esistono delle cantine strepitose in cui si produce il vino. Approfittate dell’ambiente caldo e unico di questi luoghi deputati alla produzione di una delle bevande più antiche dell’umanità. In questo caso, non dovrete cercare lontano per il regalo degli invitati: bottiglia della cantina con etichetta personalizzata!
image
– Il castello è un luogo non proprio originale, ma sempre molto suggestivo. Il parco, i saloni eleganti, persino la cappella sconsacrata di molti dei castelli italiani saranno lo scenario della vostra cerimonia e del sontuoso banchetto che verrà dopo. Se volete restare in tema, potete persino organizzare un banchetto in stile medievale in cui fare intervenire gli sbandieratori del posto. Se ci sono gruppi che si dedicano a quest’antica arte dalle vostre parti, il costo non sarà proibitivo.

RITO RELIGIOSOimage

La scelta di celebrare il proprio matrimonio secondo il rito cattolico era, fino a qualche tempo fa, più una scelta obbligata, una convenzione da rispettare. Oggi, in seguito al numero crescente di convivenze e di persone che si sposano con il rito del matrimonio civile, la scelta di celebrare il sacramento sembra più consapevole, più ragionata all’interno della coppia.

Se si sceglie il rito del matrimonio cattolico è prudente dare inizio alle pratiche e alla raccolta dei documenti necessari almeno 6 mesi prima della data voluta. Tale arco temporale potrebbe ulteriormente allungarsi nel caso in cui la chiesa scelta non sia la parrocchia di appartenenza di uno dei due futuri sposi, o in casi in cui siano necessarie dispense speciali.

le 10 chiese più belle d’Italia, per un matrimonio indimenticabile. Sopratutto se si vuole far coincidere il matrimonio con un piccolo viaggio con parenti e amici, la scelta è ampia: tra borghi, campagne e piccole isole sul mare…

1.Cappella di Vitaleta – Val d’Orcia, Toscana.
Come un piccolo faro adagiato su un mare di verdi colline, la Cappella di Vitaleta è il simbolo della Val d’Orcia ed è tutelata dall’Unesco. Situata tra la strada che va da Pienza a San Quirico d’Orcia, è possibile accedervi in moto, ma la quiete della campagna suggerisce più una camminata sulla stradina sterrata.

image

2. San Giovanni in Ranui – Val di Funes, Alto Adige
L’imponente massiccio delle Odle si pone a guardia di questo ameno luogo. Vicino al paese di Santa Maddalena, avevano qui la loro residenza di caccia i Signori di Jenner che, nel 1744, commissionarono la costruzione della chiesetta barocca dal campanile a bulbo, dedicata a Giovanni Nepomuceno.

image

3. Chiesa di Santa Maria del Soccorso – Ischia, Napoli
Il contrasto tra il bianco della facciata e il blu del mare e del cielo, fa della chiesa di Santa Maria del Soccorso una delle più belle cartoline del Mediterraneo.
Come un baluardo di salvezza, dal 1864 la Chiesa del Soccorso si erge contro le onde che s’infrangono sui tre lati della roccia su cui poggia, situata in uno dei comuni dell’isola di Ischia. Dalla chiesa, armonica fusione tra stile greco-bizantino e mediterraneo, si vede l’isola di Ventotene:Dal mare, lo sguardo si sposta sulla nivea facciata ornata da maioliche del ‘700, raffiguranti la Passione e alcuni santi. All’interno, diverse opere, tra cui la pala di Cesare Calise raffigurante S. Agostino. La chiesa viene anche detta Santa Maria della Neve.

image

4. Santa Maria Nuova – Cortona, Arezzo
Circondata da un paesaggio campestre, questa chiesa appena fuori Cortona porta una firma importante. Fu Giorgio Vasari, infatti, durante il suo soggiorno in zona, a completare il progetto del Cristofanello, morto nel 1553.

image

5. Chiesa della SS. Annunziata – Vico Equense, Napoli
Aggrappata ad uno sperone di Vico Equense, la rosea chiesa non cede al richiamo del mare e si lascia incorniciare dal suggestivo panorama del Golfo di Napoli e della Costiera Sorrentina. Non è un caso che l’abbiamo scelta come foto di copertina di questo articolo…
Qui sorgeva il tempio di Cibele, distrutto nel 1133, su i cui resti fu edificata la chiesa (XIV secolo). L’edificio conserva elementi gotici, con l’aggiunta di stemmi marmorei e statue, tra cui quella della Vergine con una corona d’oro arricchita da pietre preziose. In sagrestia, una composizione in maioliche e un presepe con pastori del Settecento napoletano.

image

6. Chiesa della Madonna delle Grazie – Procida, Napoli
I raggi del sole che si riflettono sull’acqua regalano alla chiesa il suo colore dorato. Tra gli sfarzi barocchi dell’interno, con stucchi settecenteschi e una tela raffigurante la Vergine, sono custoditi i segni di un passato di leggenda e rivoluzione.
La chiesa accoglie le spoglie dei sedici procidani che, nel 1799, insorsero contro i Borboni e la leggenda vuole che qui ci siano anche i resti di un grosso cetaceo, ucciso dopo aver attaccato un marinaio che,per grazia della Vergine, fu salvato.

image

7. Chiesa di San Gaudenzio – Lago Maggiore, Baceno
Lì dove le valli Antigorio, Formazza e Devero confluiscono, la Chiesa di San Gaudenzio domina il paesaggio da uno sperone di roccia. La chiesa romanica, risalente al IX secolo ha subito successivi ampliamenti e aggiunte di elementi gotici e barocchi. Superando il rosone cinquecentesco che sormonta il portone principale, è possibile ammirare affreschi, pitture, un bell’altare in legno e opere scultoree, tra cui il “Cristoforo” (1542) di Antonio Zanetti. Imponente il campanile, uno dei più alti in Ossola.

image

8. C hiesa di San Pietro – Portovenere
La Chiesa di San Pietro si trova arroccata all’estremità della bellissima cittadina di Portovenere, affacciata sul golfo di La Spezia chiamato anche Golfo dei Poeti.
Si tratta di un edificio risalente al 1100, costruito su i resti di un tempio pagano dedicato a Venere (da cui la citta prende il nome) e caratterizzato da marmi bianchi e neri.
San Pietro è una delle chiese più belle e suggestive per celebrare un matrimonio romantico sul mare. Situata sulla sommità di una piccola penisola, dalla chiesa é possibile ammirare un panorama a 360 gradi.
Molto fresca e ventilata anche durante le torride giornate estive, ha nel campanile una delle sue peculiarità: in caso di matrimonio, durante l’arrivo della sposa, la campana suona le note della marcia nuziale.

image

9. Santa Mearia dell’isola – Calabria, Tropea.
La Chiesa di Santa Maria dell’Isola è uno dei più importanti monumenti di Tropea.
L’isola sulla squale è ubicata, era inizialmente staccata dalla terraferma, successivamente ricongiunta dall’insabbiamento tramite una lingua di terra.
La chiesa si presenta arroccata ed al suo interno può ospitare all’incirca 60 posti seduti.

image

10. San Pietro a Romena – Toscana

Questa chiesa in pietra porta i visitatori indietro nel tempo, a quando è stata costruita nel 1152. Oggi è un luogo molto amato per la preghiera. La Chiesa di San Pietro a Romena è un gioiello di architettura romanica che si trova nella bellissima campagna casentinese. La chiesa è dedicata a San Pietro Apostolo ed è considerata una delle chiese più importanti della zona, non ultimo per il suo attento lavoro artigianale sulle pietre che hanno resistitoalla prova del tempo nel corso dei secoli.

image