Honeymoon to Mexico

image

Per chi sta alla ricerca di una meta per la propria luna di miele, una delle più gettonate è il Messico. Terra di cultura, mare e divertimenti, insomma un po’ per tutti i gusti!
Il territorio Messicano è un vero mondo pieno di contrasti, ricco di storia, tradizione e modernità, racchiude in sé meravigliosi siti archeologici, una natura intatta, una moltitudine di attrazioni e uno splendido mare ricco di fondali corallini.

{"total_effects_actions":8,"total_draw_time":0,"layers_used":0,"effects_tried":8,"total_draw_actions":0,"total_editor_actions":{"border":0,"frame":0,"mask":0,"lensflare":0,"clipart":0,"text":0,"square_fit":0,"shape_mask":0,"callout":0},"effects_applied":2,"uid":"F9074911-76FC-4087-A250-ADB3CA55A25F_1458859315078","width":526,"photos_added":0,"total_effects_time":35461,"tools_used":{"tilt_shift":0,"resize":2,"adjust":0,"curves":0,"motion":0,"perspective":0,"clone":0,"crop":0,"enhance":0,"selection":0,"free_crop":0,"flip_rotate":0,"shape_crop":0,"stretch":0},"origin":"gallery","height":361,"total_editor_time":52339,"brushes_used":0}

Un viaggio di un paio di settimane vi permetterà di unire l’aspetto culturale del Messico a qualche giorno di relax al mare!
Per i più avventurosi, un tour archeologico alla scoperta della civiltà Maya, il oro avanzato nello sviluppo culturale e scientifico ha fatto di questo popolo una delle più importanti culture pre-ispaniche dell’America Latina, sarebbe la realizzazione di un sogno. Emozionanti itinerari organizzati vi trasporteranno indietro nel tempo all’epoca dei grandi templi di Chichen Itza, Tulum, Cobà, Palenque e degli altri siti archeologici della penisola dello Yucatàn, c’è ne sono davvero tanti e tutti unici. Potrete ammirare le piramidi a gradoni, i campi da pelota e gli altari sacrificali tipici di quella millenaria civiltà perduta, oltre ai grandi e piccoli Cenote sparsi su tutto il territorio.

image

I Cenote per intenderci sono delle grotte con la presenza di acqua dolce, più o meno profonde, dove poter fare il bagno e in alcune più grandi anche escursioni in canoa.

image

Il relax di certo non manca, di resort da favola ce ne sono molti, sia affacciati sull’Oceano Atlantico che sul Mar dei Caraibi. Una delle spiagge più belle della Riviera Maya, è quella di Akumal. Una lunga distesa di sabbia bianca, bagnata da un mare verde cristallino ricco di meraviglie. La barriera corallina è una delle attrazioni principali, ideale per chi ama fare snorkeling o semplicemente prendere il sole e sorseggiare freschi cocktail di frutta. Altra spiaggia da visitare è quella di Puerto Escondido, nello Stato di Oaxaca. Qui arrivano surfisti da tutto il mondo per il mexican pipeline, dove magnifiche onde s’infrangono sui tre chilometri della celebre spiaggia di Zicatela. L’acqua è turbolenta e per una nuotata più serena meglio spostarsi a Playa Carrizalillo o Playa Marinero, davanti al centro di Puerto Escondido.

image

Tappa da non perdere è quella all’Isla Mujeres. Furono gli spagnoli a chiamare questa piccola isola di soli 8 km di lunghezza “isola delle donne”, per via delle statue femminili trovate accanto al tempio dedicato alla dea della fecondità Ixchel. Il suo mare è ricco di sfamature e le spiagge migliori si trovano sulla costa meridionale: Playa Paraíso e Playa Lancheros, dove si trova la Fortezza Mundaca. Per gli amanti delle immersioni si organizzano escursioni alle grotte degli squali e al Reef di Manchones.

image

Altra isola che lascia davvero a bocca aperta è quella di Contoy. Un atollo caraibico incontaminato e dichiarato area marina protetta > importante rifugio di uccelli marini e ottimo posto per far snorkeling.

imageimage
imageimage
imageimage

Se si visita la riviera Maya oltre a visitare almeno uno dei siti archeologici, non si può non andare al Cocobongo, locale presente sia a Playa del Carmen che a Cancún. Il Cocobongo è uno Show disco, un misto tra una discoteca ed il Cirque du Soleil: tra una canzone e l’altra si alternano spettacoli con versioni musicali di film famosi, sosia di cantanti, combattimenti fra eroi e cattivi.


Città del Messico è centro politico, economico e culturale, il Distretto Federale è la città più popolata del Paese e una delle più grandi del mondo. Fu la capitale dell’Impero azteco e i siti archeologici nel Distretto Federale sono innumerevoli, molti di questi sono praticamente sconosciuti. Tra i più importanti si deve segnalare a Cuicuilco, che possiede la costruzione più antica della zona, e il Templo Mayor. Nell’ultimo secolo si sono ritrovati reperti magnifici, come la statua di Coatlicue o la Pietra del Sole, due icone rappresentative dell’arte mexica precolombiana.

image
In passato niente più di un piccolo villaggio, oggi Playa del Carmen è una delle località più glamour dei Caraibi messicani. “Playa”, come la chiamano i suoi visitatori più assidui e fedeli, si trova nel cuore della Riviera Maya e riunisce i migliori ristoranti, negozi e centri notturni della zona. L’aeroporto si trova a 45 minuti di automobile, mentre la paradisiaca isola di Cozumel dista appena 40 minuti in traghetto. Le sue spiagge sono vistate da turisti di ogni nazionalità. Se cercate qualcosa di più esclusivo, i club privati, sulle spiagge, offrono trattamenti spa, piscine e molto altro. Venite a passeggiare lungo la Quinta Avenida, una deliziosa strada pedonale dove si trovano eccellenti ristoranti e negozi e boutique di alta qualità. Quale migliore scusa per lasciarsi catturare dall’atmosfera caraibica? Per quanto riguarda la gastronomia, Playa del Carmen è una delle località più importanti di tutta la Riviera Maya. Nei menù troverete di tutto, dai semplici tacos alle cene più sofisticate, con aragoste e vini di pregio, passando per le specialità dello Yucatán. Di sera, per la Quinta Avenida risuonano eco di reggae, rock e salsa, mentre decine e decine di persone si preparano ad andare in discoteca: qui la festa dura fino al mattino!

image
Il cibo dello Yucatán ha le proprie tradizioni culinarie elaborate dalla lunga commistione di tradizioni native Maya e spagnole, di piccante c’è molto, ma non tutto. Due dei condimenti più frequentemente utilizzati nella cucina maya sono l’achiote (una salsa fatta con dei semi di achiote tritati) e il pipián (una salsa fatta con semi di zucca tritati). Il Guacamole è una salsa a base di avocado, prodotta attraverso la macinazione dei frutti maturi in appositi mortai, detti molcajetes. La pasta ottenuta viene insaporita con del sale, ma in alcune ricette si utilizzano anche coriandolo, aglio, succo di lime, pomodoro o altri ingredienti. la preparazione del guacamole risale addirittura ai tempi degli Aztechi, e divenne in breve tempo molto popolare e ricercata in Spagna.

image
image